Indice del forum

Grandeciclismo

Parliamo di Giro d'Italia, Tour de France e tutte le altre grandi e piccole corse - www.grandeciclismo.net

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

discussione delle corse
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Altre corse ed argomenti
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Ven Feb 09, 2007 6:40 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Purtroppo io non sono una memoria storica data la mia età (15 anni) e comuqnue sono un neo appassionato, perchè prima consideravo il ciclismo un pò noioso. L'ho iniziato ad apprezzare minimamente solo 4 anni fa, e l'ho seguito assiduamente solo per gli ultimi 2 anni, per cui non posso dirti come si stesse prima del protour. Ad ogni modo, io concordo su ciò che hai detto, se si facesse così allora si che le corse diverrebero molto più spettacolari. Perchè, al momento, che me ne faccio di una squadra protour al Giro se poi nn fa un cavolo? A questo punto meglio che ci metto una squadra di livello inferiore ma con volgia di onorare la corsa. Per ora funziona così, però con queste regole allora cnhe il protour sarebbe bene accetto, ed io lo sosterrei invece di andargli contro
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Adv



MessaggioInviato: Ven Feb 09, 2007 6:40 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Ven Feb 09, 2007 6:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Riprendiamo con questo topic adesso, e metto qui questa lettera inviata a grandeciclismo:

O'Neal condannato: ci scrive la famiglia del bambino Il campione australiano a cronometro Nathan O'Neal è stato condannato dal tribunale penale di Pistoia per lesioni colpose ed omissione di soccorso nei confronti di un bambino di 4 anni. L'episodio risale al 2000, quando O'Neal correva per la Panaria ed era residente in Italia. Il corridore mentre era in allenamento invase la corsia opposta affrontando una curva in discesa, investì un bambino di 4 anni causandogli una doppia frattura alla gamba e se ne andò senza soccorrerlo. Da allora O'Neal è sempre sfuggito alle responsabilità: adesso il Tribunale l'ha condannato ad un risarcimento provvisionale di 20.000 euro in attesa del processo civile per risarcimento danni, ma O'Neal risiede all'estero ed i soldi potrebbero non arrivare mai. I genitori del bambino ci hanno scritto la loro storia, dall'incidente ai fatti degli ultimi giorni. Un'accusa che pubblichiamo qui, oltre alla sentenza, e che speriamo possa contribuire a smuovere questa drammatica vicenda

Scrivo alla Vostra redazione per informarvi che il ciclista australiano Nathan O'Neal è stato giudicato dal tribunale italiano per lesioni colpose e omissione di soccorso nei confronti di un minore e giudicato in contumacia colpevole.
Il fatto risale al 24 maggio 2000, giorno in cui il ciclista sopracitato investì durante un allenamento (in un centro abitato) un bambino di 4 anni (mio figlio) procurandogli la frattura esposta di tibia e perone e poi, non contento, se la dette a gambe o meglio "a pedali", svignandosela in sella alla sua bicicletta. All'epoca O'Neal correva per la squadra italiana "Panaria".
Fu mia preoccupazione sporgere querela contro ignoto per l'incidente. E qui cominciò il calvario di mio figlio con trazioni, operazioni, visite al Rizzoli di Bologna ecc.;ne ebbe per diversi mesi e a tutt'oggi il medico legale gli ha riconosciuto 10 punti di invalidità, come riportato sulla sentenza del tribunale, anche se dovremo aspettare lo sviluppo completo del bambino per capire quale danno abbia effettivamente riportato (la gamba destra è più lunga di circa due cm).
Fu per puro caso che io riuscii a rintracciare questo ignoto ciclista che, vistosi alle strette con una querela pendente sulla testa, non potè far altro che dichiararsi dispiaciuto (??) e andare a rendere una dichiarazione "spontanea" (??) dai carabinieri. Lo stesso mi fornì come garante di un risarcimento il numero di polizza di una assicurazione e gli estremi dei responsabili della sua squadra, ma sapeva già che essi non avrebbero risarcito un bel niente ed infatti dopo pochi mesi lasciò l'Italia per andare a correre in una squadra del New Jersey, la teamhealthnet, con la quale corre tutt'oggi.
Vani sono stati i tentativi di rintracciarlo sia da parte mia e del mio avvocato sia da parte della procura che aveva avviato il procedimento mosso dalla mia querela tanto che dopo quasi 5 anni il mio avvocato mi informava che il processo sarebbe andato in prescrizione perchè il ciclista non rispondeva all'invito a comparire, era irrintracciabile e non gli si poteva eleggere un domicilio. Ancora una volta fui io, domandandomi come fosse possibile che un ciclista di fama mondiale non potesse essere rintracciato dai magistrati, a trovarlo. Come feci ? semplice: consultando sul suo sito (nathanoneal.com) il calendario delle gare e scoprendo con meraviglia che, circa un mese dalla scadenza prevista per la prescrizione del giudizio, lo stesso sarebbe stato in Italia per la settimana ciclistica internazionale svoltasi in Romagna nel marzo 2005 ed in quella occasione convinsi il magistrato a far recapitare dai carabinieri del luogo l'avviso di comparizione al ciclista che quindi elesse domicilio presso l'avvocato d'ufficio. Nel 2006 si è tenuto il processo (O'Neal assente) : il ciclista è stato condannato senza il beneficio della pena condizionale dallo stato italiano e il tribunale gli intimava di risarcirmi con una provvisionale di 20000 euro in quanto mi ero costituito parte civile nel processo. Ancora una volta "il campione australiano" ha fatto l'indiano.. Non avendo le possibilità per impiantare una causa civile internazionale, l'unico modo che ho per farlo uscire dalla sua tana è quello di rovinare la sua immagine di campione dei miei stivali: quando vedo in internet la sua foto sorridente con un bambino in braccio mentre sponsorizza l'assicurazione proprietaria del team a cui appartiene mi viene il voltastomaco e mi domando : "chissà cosa penserebbe la gente, conoscendo questo fatto e guardando quella foto ? Forse che O,Neal dopo la foto ha maciullato la gamba di quel ragazzino?
Per questo, per la verità, Vi rivolgo l'appello a pubblicare sul vostro giornale questa notizia nella speranza che sia finalmente fatta giustizia.

Marcello Orlandini padre del bambino
Giovanna Menichini madre del bambino


Questo fatto mi ha lasciato alquanto esterrefatto, speriamo in una buona conclusione, mi sembrava giusto segnalarla qui
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Ven Feb 09, 2007 6:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Partiamo con le cronache di oggi, ecco la prima:

Langkawi, colombiani all'attacco Ancora un successo della Selle Italia - Diquigiovanni al Tour de Langkawi. Dopo il poker di Loddo anche le montagne sorridono al team guidato da Gianni Savio. L'8° tappa, la più dura, è stata vinta infatti dal colombiano Josè Serpa con 1'16'' sul connazionale e compagno di team Walter Pedraza. Doppietta quindi per la Selle Italia, che accorcia notevolmente la classifica: Anthony Charteau (Credit Agricole) ha perso infatti oltre 3' ed ora guida con appena 1'02'' su Serpa e 1'34'' su Pedraza quando manca ancora una tappa molto insidiosa. Si è rivisto anche Rujano (Unibet), oggi 3° al traguardo

A quanto pare la selle italia non si ferma, adesso oltre a Loddo c'è anche qualcun'altro che può portare splendore quest anno al team di Savio
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Ven Feb 09, 2007 6:51 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ed ecco la seconda:

Etoile de Besseges Nella seconda tappa si è imposto allo sprint l'australiano Baden Cooke (Unibet) davanti a Sebastien Chavanel (FdJeux) e Andrè Greipel (T-Mobile). Cooke passa anche al comando della generale scalzando Furlan, vincitore della 1° tappa. Per la Unibet un'altra vittoria senza il nome dello sponsor sulle maglie, visto che la legge francese proibisce la pubblicità del gioco d'azzardo

Vittoria per Cooke, 2a della Unibet in stagione mi sembra, ma ancora un caso che le gira intorno, secondo voi come si risolverà ( se si risolverà)?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Sab Feb 10, 2007 5:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Oggi 3 corse, la 10ma e penultima tappa del Langkawi, la 3a dell'Etoile des besseges e il costa Etrusca. Partiamo dal Langkawi:

Langkawi, penultima tappa a Brutt Sul traguardo di Kuala Lampur (Malesia) Pavel Brutt (Nella foto) firma la prima vittoria della stagione della Tinkoff Credit Systems. Il giovane russo si è tolto la soddisfazione di precedere il connazionale Kolesnikov e il francese Drancourt nella nona tappa del Tour di Langkawi, che oggi si è disputata a Kuala Lampur sulla distanza di chilometri 170. Felicissimo Pavel Brutt: “Sono al settimo cielo. Sono riuscito a vincere la mia prima corsa da professionista e ho reso felici i miei direttori sportivi Piscina e Cozzi che mi seguono in ammiraglia. Tutta la nostra squadra della Tinkoff Credit Systems a corso per aiutarmi in questa impresa. Commesso è stato eccezionale nella fasi di copertura della tappa ed è riuscito anche a piazzarsi. Quando sono partito in prossimità del traguardo mi sono accorto che avevo qualche metro di vantaggio e che i miei avversari si erano arresi. A quel punto ho tirato dritto e sono riuscito ad arrivare all’arrivo. Questa prima vittoria nella massima categoria la voglio dedicare principalmente a Oleg Tinkov, per aver continuato a credere in me, e alla squadra”. E la Tinkoff Credit Systems gonfia il petto citando lo sforzo compiuto per arrivare a questo primo successo che giunge dopo una grande costanza di rendimento da parte del team russo-italiano del banchiere Oleg Tinkov, che giustamente si è trovato a festeggiare una vittoria meritata e di buon auspicio per la stagione appena iniziata. La classifica è rimasta invariata con il francese Anthony Charteau (Credit Agricole) con 1'02'' su Serpa e 1'34'' su Pedraza, entrambi della Selle Italia. Domani la chiusura con un circuito cittadino a Kuala Lumpur
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Sab Feb 10, 2007 5:16 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ecco i risultati dell'etoile des besseges

Etoile de Besseges Nella tappa numero 3 successo del belga Nick Nuyens (Cofidis) su Vasili Kiryenka (Tinkoff) e Van Hecke. Nuyens è anche il nuovo leader della generale seguito dagli stessi corridori arrivati con lui oggi



Nuyens quest'anno farà bene, che ne dite?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Sab Feb 10, 2007 5:17 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ed ecco i risultati del costa Etrusca

Petacchi riparte dal Costa Etrusca - Dopo quasi un anno di delusioni ed infortuni è tornato ad essere il momento di Alessandro Petacchi. Il campione della Milram si è imposto per la 3° volta di fila nel GP Costa Etrusca. La corsa è stata contrassegnata da una lunga fuga a 4, con Bertogliati (Saunier Duval), , Salerno (Tenax), Palumbo (Acqua e Sapone) e Sobal (Cinelli) che sono stati raggiunti ad una decina di km dal traguardo...

finalmente Alejet ritorna alla vittoria!!!!!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
cherubino








Registrato: 03/01/07 10:13
Messaggi: 43
cherubino is offline 






MessaggioInviato: Dom Feb 11, 2007 9:43 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Si ma il treno non è un gran chè, al Giro e al Tour purtroppo per vincere gli servirebbe perfetto! Sad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Dom Feb 11, 2007 2:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mah, magari quest'anno vedremo un Petacchi che si comporta come McEwen, senza treno
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Dom Feb 11, 2007 8:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

un altro gradito ritorno

Il ritorno di Freire Il tre volte campione del mondo Oscar Freire è tornato alla vittoria alla prima prova del Challenge Maiorca, il Trofeo Mallorca, dopo che nella scorsa stagione aveva dovuto smettere di correre in agosto per problemi fisici. La corsa, sulla distanza di 100 km su circuito cittadino, è andata via ad oltre 50 all'ora, e si è chiusa con uno sprint generale in cui il campione della Rabobank ha preceduto un altro spagnolo, Josè Rojas, e il kazako Mikhailov. 5° Enrico Gasparotto, mentre Boonen non ha disputato la volata. Domani si prosegue con la seconda delle cinque prove, il Trofeo Alcudia
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Dom Feb 11, 2007 8:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Langkawi, cinquina di Loddo Si è chiuso con la quinta volata vincente di Alberto Loddo (Selle Italia Diquigiovanni) il Tour de Langkawi. Il corridore sardo ha preceduto il russo Trusov (Tinkoff) e l'argentino Richeze (Panaria). La classifica finale ha visto il successo di Anthony Charteau (Credit Agricole) sui due colombiani della Selle Italia, Serpa e Pedraza



Grande alberto, pokerissimo!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Dom Feb 11, 2007 8:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Etoile de Besseges Nelle ultime due tappe due successi per Française des Jeux. Ieri Mengin ha battuto Amorison e Casper, oggi volatona con Sebastien Chavanel a precedere Angelo Furlan. Nella classifica generale la discriminante è stata la tappa 3, con Nuyens (Cofidis) che ha preso il comando e l'ha portato fino in fondo

Nick ha vinto, e penso che per lui uqest'anno non sarà il primo successo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Dom Feb 11, 2007 8:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dopo la vittoria al costa Etrusca, segnaliamo un'altra bella iniziativa di Alejet

Petacchi e la solidarietà Alessandro Petacchi parteciperà in qualità di ospite d’onore, domani 12 febbraio presso la ludoteca dell’ospedale Meyer di Firenze, alla conferenza stampa di presentazione delle Olimpiadi del cuore e del Galà di raccolta fondi previsto per il 14 febbraio, a favore dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Alessandro Petacchi : “ Paolo Brosio mi ha invitato a partecipare a questa iniziativa benefica, ed io ho accettato di cuore perché fare del bene è importante. Siamo sempre assorti nei nostri problemi quotidiani e spesso ci dimentichiamo di quanto siamo fortunati. Queste cose ti fanno riflettere ed apprezzare di più la vita”.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Lun Feb 12, 2007 8:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vinokourov parte dalla Valenciana Il 27 febbraio sarà il giorno del debutto stagionale di Alexandre Vinokourov. Il kazako prenderà parte alla Vuelta Valenciana, corsa a tappe spagnola che prenderà il via appunto il 27 febbraio da Alzira per concludersi dopo 5 tappe e 774 km a Valencia il 3 marzo. Vinokourov per questa stagione concentrerà quasi tutte le sue attenzioni sul Tour de France



Ritorna anche lui!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
purpo








Registrato: 20/01/07 22:32
Messaggi: 97
purpo is offline 






MessaggioInviato: Lun Feb 12, 2007 8:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Anche Simoni al Laigueglia Anche Gilberto Simoni ha scelto Laigueglia come rampa di lancio per la sua stagione 2007 nella quale, a dispetto dell’età, si propone di essere ancora altamente competitivo nelle grandi gare a tappe, ed in particolare al Giro d’Italia. Benché il percorso del Trofeo Laigueglia (183,3 km con due passaggi sul Passo del Ginestro e l’ultima ascesa al Passo del Balestrino, la cui vetta è a soli 32 km dall’arrivo sulla Via Aurelia) non sia dei più severi, il campione trentino sarà comunque capofila della Sanier-Duval, che tra gli altri schiererà anche l’ambizioso Riccò. La Saunier è una delle dieci formazioni Pro Tour (su un totale di 25) che prenderanno parte alla classica della Riviera di Ponente: giunta alla 44.sima edizione, la manifestazione ligure – in programma martedì prossimo, 20 febbraio - conferma il suo indiscutibile prestigio e l’indubbio richiamo che queste strade esercitano ad appena un mese dal grande appuntamento della Milano-Sanremo.
Altre novità interessanti per gli organizzatori si aggiungono con la confermata partecipazione di Igor Astarloa per la Milram, del francese Moreau e di Nocentini per la AG2R Prevoyance, dell’australiano McGee per la Francaise des Jeux, dell’olandese Thomas Dekker per la Rabobank, del sudafricano Robert Hunter nella Barloworld: si annuncia dunque una corsa di notevole caratura internazionale che tuttavia avrà presumibilmente in due formazioni italiane, Lampre e Liquigas, i punti di riferimento. Ballan (vincitore dell’ultima edizione), Bennati e Figueras da una parte, Di Luca, Pozzato e Nibali dall’altra: davvero una bella sfida.
La Rai ha confermato la copertura dell’evento con una differita su RaiSportSat alle ore 18.30 ed un ampio servizio nel TGSport.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Altre corse ed argomenti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 3 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Grandeciclismo topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008